As save the world: CO2 riduction

As save the world: CO2 riduction - SIBORG

Siborg Srl, da anni opera nel campo  della consulenza e formazione organizzativa e ambientale ISO 9001, ISO 14.001 ed attualmente ISO 50.001. Mediante anni di  formazione tecnologica, una costante ricerca di prodotti energetici innovativi internazionali e un aggiornamento sui possibili  incentivi nazionali ed internazionali per l’utilizzo di fonti energetiche alternative,  Siborg è in grado di svolgere attività di Energy Cost Riduction grazie ai propri esperti  Gestionali Energetici.  La Consulenza nel Risparmio Energetico Industriale/Civile rappresenta un punto imprescindibile per l’azienda che voglia competere in maniera efficiente ed economica. Ma non solo !

Possiamo vantare di avere certificato numerose ESCO in ambito UNI 11352, Certificato aziende in ambito ISO 50001, tenuto corsi riconosciuti al fini del riconoscimento professionale UNI 11339 e corsi per valutatori ISO 50001.

 

ISO 50001

ISO 50001 - SIBORG

Nel 2011 è stata emanata dall’ISO, International Organization for Standardization la norma ISO 50001:2011il nuovo standard internazionale per la gestione dell'energia.
Lo standard ISO focalizza l’attenzione sulle prestazioni dell’organizzazione, il rendimento energetico nello specifico, e soprattutto richiede che la promozione dell’efficienza energetica venga considerata lungo tutta catena di distribuzione dell’organizzazione e, importante novità, che sia un requisito da richiede ai propri fornitori.
La norma è destinata a fornire alle imprese un quadro di riferimento per l'integrazione delle prestazioni energetiche nella gestione quotidiana delle loro attività; inoltre punta  a promuovere le migliori pratiche di gestione dell'energia e cerca di migliorarne la gestione nel contesto dei progetti di riduzione delle emissioni di gas a effetto serra. La norma ISO 50001 sviluppa in 4 fasi: per affrontare i problemi energetici si devono individuare quelli  dell’organizzazione, scegliendo i più significativi, analizzandone e valutandone le criticità e i punti deboli; in seguito vanno definite le scelte operative e come agire per sulla base degli obiettivi individuati (PLAN). Dopo aver realizzato le misure individuate (DO), viene valutata l’efficienza di questi provvedimenti (CHECK) e vengono analizzati eventuali nuovi punti deboli. Sulla base di questa fase di controllo ricomincia il ciclo di pianificazione definendo nuovi obiettivi (ACT).

Un sistema di gestione energia rappresenta un'importante opportunità per chi intende affrontare con successo gli aspetti energetici all'interno della propria realtà, che permette di:

  • avere un approccio sistemico nella definizione di obiettivi energetici e nell'individuazione degli strumenti adatti al loro raggiungimento;
  • identificare le opportunità di miglioramento;
  • assicurare il rispetto di tutti i requisiti cogenti;
  • ridurre i costi legati ai consumi energetici

UNI 11352

UNI 11352 - SIBORG

Nel 2010 è stata emanata dall’UNI  la norma di riferimento per le Energy Service Company o ES.C.O. La norma definisce i requisiti generali e una lista di controllo per la verifica dei requisiti delle società (ESCO) che forniscono servizi energetici volti al miglioramento dell’efficienza energetica presso i propri clienti, con garanzia dei risultati. In particolare descrive i requisiti minimi dei servizi di efficienza energetica e le capacità (organizzativa, diagnostica, progettuale, gestionale, economica e finanziaria) che una ESCO deve possedere per poter offrire le attività peculiari, presso i propri clienti. Fornisce inoltre una lista di controllo per la verifica delle capacità delle ESCO e le linee guida a supporto dei clienti nella scelta dei servizi offerti dalle ESCO
La Norma UNI 11352 richiama l’applicazione verso il Cliente della Norma Europea UNI CEI EN 16001 trasformata  a partire dal 01/01/2013 nella UNI EN CEI ISO 50001:2011.  Un sistema di gestione energia, rappresenta un'importante opportunità per chi intende affrontare con successo gli aspetti energetici all'interno della propria realtà, che permette di:

  • avere un approccio sistemico nella definizione di obiettivi energetici e nell'individuazione degli strumenti adatti al loro raggiungimento;
  • identificare le opportunità di miglioramento;
  • assicurare il rispetto di tutti i requisiti cogenti;
  • ridurre i costi legati ai consumi energetici

UNI 11339

UNI 11339 - SIBORG

La liberalizzazione e la globalizzazione dei mercati richiedono, in misura sempre crescente, figure professionali capaci di coniugare conoscenze nel campo energetico ed ambientale con competenze gestionali, economico-finanziarie e di comunicazione, dotate della capacità di mantenersi continuamente e costantemente aggiornate sull’evoluzione delle tecnologie, delle metodologie e della normativa in modo da poter impostare una efficiente gestione dell'energia presso qualsiasi  organizzazione.
Gestire l’energia con successo richiede l'impegno di tutte le persone che lavorano per l’organizzazione o per conto di essa, soprattutto partendo dal più alto livello direttivo. In particolare l’alta direzione dovrebbe definire la politica energetica dell’organizzazione e assicurare che un sistema di gestione dell’energia venga attuato nel migliore dei modi. In questo contesto, l’alta direzione dovrebbe designare una specifica figura, dotata di adeguata autorità e responsabilità: l’Esperto in Gestione dell’Energia.

La norma:

- fornisce le linee guida sui principi delle attività di gestione razionale ed efficiente dell’energia in termini di conoscenze e competenze degli "esperti in gestione dell'energia";

- consente agli aspiranti "esperti in gestione dell'energia" di comprovare e mettere in evidenza il proprio livello di competenza ed esperienza attraverso un processo di qualificazione chiaramente definito;

- definisce le modalità per il riconoscimento-mantenimento di tale livello di

I soggetti che possono essere interessati ad utilizzare le competenze professionali dell’esperto in gestione dell’energia qualificato, sia come proprio addetto che come consulente esterno, al fine di migliorare il proprio livello di efficienza energetica, ovvero al fine di ridurre i consumi di energia primaria e le emissioni di gas clima-alteranti legate all'utilizzo di energia, di incrementare in qualità e/o in quantità i servizi forniti comunque attinenti all’uso razionale dell’energia sono, a titolo esemplificativo e non limitativo, i seguenti:

- utenti/clienti con rilevanti consumi di energia singoli o raggruppati in consorzi o
strutture associative: in generale, consumatori intermedi e finali interessati alla
gestione efficiente dell’energia;
- distributori e fornitori di vettori energetici, grossisti e traders;
- ESCO - Società di servizi energetici.

- Società di ingegneria e strutture di servizi tecnici per l’effettuazione di attività di diagnosi energetica e studi di fattibilità e per il supporto ai clienti finali nell’accesso agli incentivi;

- organismi bancari e finanziari;

- agenzie energetiche nazionali, regionali e/o locali;
- enti di governo e enti locali, per lo sviluppo di piani e programmi appropriati e per le attività di controllo, di verifica e in generale di attuazione della normativa;
- università e altri centri di ricerca e istituti formativi per attività di ricerca, di formazione e di consulenza tecnico scientifica nel settore;
- organizzazioni pubbliche e private, appartenenti a qualsiasi settore produttivo e/o di servizi e di qualsiasi dimensione che intendano adottare ed applicare volontariamente un Sistema di Gestione dell’Energia

Energy Management

Energy Management - SIBORG

L’Energy Manager, secondo le indicazioni di legge (comma 3 della legge 10/91), deve svolgere azioni, interventi e procedure necessarie a promuovere l’uso razionale dell’energia al fine di far quadrare i bilanci energetici. L’ Energy Manager ha perciò il delicato compito di supporto al responsabile aziendale, suggerendo interventi al fine di ottimizzare i consumi energetici aziendali. La figura dell’ Energy Manager è di fondamentale importanza per qualsiasi attività privata, in quanto permette di ottenere sgravi fiscali, risparmi energetici notevoli in alcuni casi addirittura pari al 70% e, soprattutto, il controllo sulle sanzioni previste dalla legge in caso di mancato rispetto delle norme vigenti.

Teniamo corsi da 40 ore  a80 ore in aula o via FAD (Formazione a distanza ) + esame